1000 società dell’UE pronte ad aprire uffici nel Regno Unito

Secondo la società di consulenza finanziaria Bovill, circa mille società finanziarie dell’Unione Europea stanno pensando di aprire uffici nel Regno Unito.

Freedom of Information (FOI) ha rilevato che 1.500 gestori di fondi, società di pagamento e assicuratori hanno richiesto il permesso di continuare a operare nel Regno Unito dopo la Brexit. Per circa 2/3 di queste società si tratterebbe di una prima volta.

Mike Johnson, consulente aziendale di Bovill, ha spiegato che Londra “è destinata a rimanere un centro finanziario globale chiave. Molte di queste aziende europee apriranno i propri uffici per la prima volta ed è una buona notizia per le società di consulenza professionale britanniche in diversi settori, tra cui avvocati, contabili, consulenti e reclutatori”.

Come riportato dalla BBC, c’erano preoccupazioni su come il settore finanziario del Regno Unito possa essere influenzato dalla Brexit. Il mese scorso Amsterdam ha preso il posto di Londra come il più grande centro di scambio di azioni in Europa con l’entrata in vigore delle modifiche alle regole finanziarie legate alla Brexit.

L’analisi di Bovill ha rilevato che più di 400 compagnie di assicurazione e più di 100 banche intendono trasferirsi o aumentare la loro presenza nel Regno Unito. Dal punto di vista geografico, il maggior numero di richieste proiene da aziende in Irlanda, Francia e Germania.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post

Cos’è lo Spid? Come si ottiene?

Next Post

INPS, +22% di certificati di malattia per effetto del Covid-19

Related Posts
bitcoin
Bitcoin (BTC) $ 35,803.00
ethereum
Ethereum (ETH) $ 2,491.64
tether
Tether (USDT) $ 1.00
binance-coin
Binance Coin (BNB) $ 354.42
usd-coin
USD Coin (USDC) $ 1.00
cardano
Cardano (ADA) $ 1.05
solana
Solana (SOL) $ 102.31
xrp
XRP (XRP) $ 0.609080
terra-luna
Terra (LUNA) $ 57.77
polkadot
Polkadot (DOT) $ 17.75