Covid-19, INPS rivuole il bonus da 600 euro da alcuni contribuenti

L’INPS, a distanza di un anno dalla ricezione, sta chiedendo ad alcuni contribuenti, tramite una raccomandata, il bonus da 600 euro erogato agli inizi della pandemia.

La raccomandata, infatti, riguarda “l’accertamento somme indebitamente percepite su prestazione indennità per emergenza Covid-19” in relazione al bonus da 600 euro previsto dal decreto Cura Italia. A darne notizia è il Centro Studi Fiscal Focus.

Si tratta senza dubbio di una circostanza che non mancherà di creare più di un grattacapo, anche perché tocca rilevare, ancora una volta, che i contribuenti non sono posti nelle condizioni di comprendere appieno l’indebito comportamento loro contestato, condizione essenziale per poter valutare la correttezza della pretesa avanzata dall’Inps, soggetto che emette la comunicazione di accertamento”, ha commentato il fondatore di Fiscal Focus, Antonio Gigliotti.

Il punto è che dalla comunicazione non è possibile evincere quale sia la circostanza posta a base della contestazione della mancata spettanza dell’indennità – ha proseguito l’esperto – Le uniche informazioni fornite sono la natura dell’indennità contestata, il suo ammontare, l’importo da versare, le modalità di pagamento e come fare, eventualmente, ad ottenere chiarimenti“.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post

Tesla con il Bitcoin ha avuto più profitto che con la vendita dei veicoli

Next Post

Carige pronta al ritorno in Borsa?

Related Posts
bitcoin
Bitcoin (BTC) $ 35,944.00
ethereum
Ethereum (ETH) $ 2,519.69
tether
Tether (USDT) $ 1.00
binance-coin
Binance Coin (BNB) $ 359.78
usd-coin
USD Coin (USDC) $ 1.00
cardano
Cardano (ADA) $ 1.08
solana
Solana (SOL) $ 103.18
xrp
XRP (XRP) $ 0.619739
terra-luna
Terra (LUNA) $ 59.20
polkadot
Polkadot (DOT) $ 18.06